Skip links

5 posti da visitare in Toscana per vedere il foliage

Tempo di lettura: 8 minuti
Posti da visitare in Toscana
Foresta Autunnale, foto by unshplash

Torna l’autunno e con lui anche la voglia di fare delle gite fuori porta. Nell’articolo di oggi voglio consigliarti 5 posti da visitare in Toscana per un weekend alla ricerca del foliage! 

Personalmente amo questa stagione dell’anno perchè la vivo come un periodo di rinascita. 

Le foglie che cambiano colore, gli alberi che cambiano la loro veste, il profumo di caldarroste, le tazze di tè fumanti e, si anche per il foliage. 

Lo trovo così romantico che consiglierei un weekend in Toscana in questo periodo solo per vedere queste faggete stupende che regalano scorci da favola!

Avevo già parlato di altre paesi da visitare in toscana nell’articolo sulla maremma, che è una delle zone che preferisco della mia regione e che ha moltissimi luoghi d’interesse.

Ma se vuoi essere aggiornato costantemente sui luoghi più belli della Toscana da non perdere aggiungiti alla community su Instagram! 

Toscana cosa vedere: Poppi e le foreste del Casentino

Inizio con una delle zone sicuramente più conosciute per ammirare in autunno il foliage in Toscana, il Casentino.

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è conosciuto in tutta Italia per i suoi strabilianti colori. Visitare questo parco durante l’autunno significa ammirare la natura in uno dei suoi momenti più belli e suggestivi. Per vedere il foliage dirigiti sulla cima del Monte Penna, la zona più famosa per il foliage nel casentino, all’interno della foresta della Lama.

 Per arrivarci dovrai prendere il sentiero Passo dei Fangacci, che passa per la strada verso l’Eremo di Camaldoli. 

Ma ci sono diversi sentieri e percorsi tra cui poter scegliere per ammirare i colori del foliage nelle foreste casentinesi, ti consiglio di andare a sbirciare nell’articolo così da scegliere quello che fa per te.

Cosa fare in Toscana: visitare la Foresta di Camaldoli

Siamo siamo all’interno delle foreste casentinesi, e la Foresta di Camaldoli è il luogo perfetto per ammirare il foliage in Toscana. Un luogo dove spiritualità e natura si uniscono in uno scenario incredibile.

Da visitare in Toscana: Poppi cosa vedere

foto dal feed di Visittuscany

Durante il tuo weekend toscano, oltre le foreste casentinesi, ti consiglio di fare una visita alla cittadina di Poppi.

Poppi è uno dei borghi più belli d’Italia e grazie al suo castello, attira turisti da tutta Italia.

Nel 1195 si trova la prima citazione storica della città di Poppi. Con gli anni grazie al consolidamento della dinastia dei Guidi, Poppi diventa il capoluogo politico del Casentino.

Tip: hai presente il canto V di Dante Alighieri del purgatorio che recita: guelfi contro ghibellini? parla della guerra tra Firenze e Arezzo che si svolse nella piana sotto Poppi, a cui anche Dante Alighieri partecipò.

Il casentino è una zona ricca di pievi, castelli e boschi rigogliosi dove la Toscana medievale trasuda ad ogni angolo. La prima cosa da vedere a Poppi è sicuramente il castello dei Conti Guidi.

Costruito nel XII secolo e grazie a diversi interventi di restauro oggi è perfettamente conservato e al suo interno è presente la biblioteca antica della Rilliana, contiene più di 25 mila volumi antichi. Il Castello di poppi al suo interno custodisce anche la biblioteca moderna della Vettori e la Cappella dei Conti Guidi, con affreschi del trecento dipinto da uno degli allievi di Giotto, Taddeo Gaddi.

Tra i posti belli in Toscana da non perdere c’è sicuramente la chiesa di San Fedele, di epoca romana, la Chiesa della Madonna del Morbo con la sua particolare forma ottagonale e uno dei pochi esempi di barocco toscano e la propositura dei Santi Marco e Lorenzo che contiene al suo interno opere degli artisti Morandini e Ligozzi.

Concludi la giornata visitando il Monastero delle Agostiniane risalente al XVI secolo.

Posti belli da visitare in Toscana: Monastero e Eremo di Camaldoli

Eremo di Camaldoli. Video registrato dal profilo 2intour

Nei dintorni di Poppi è un’altra tappa imperdibile sono il Monastero e l’Eremo di Camaldoli. 

Vale davvero la pena arrivare fino a qui per contemplare la pace inebriante che il luogo trasmette. 

Ultimo, ma non per importanza, è il Santuario della Verna. Fatto costruire nel 1200 da San Francesco d’Assisi, è uno dei santuari francescani più importanti e grazie alla sua posizione, in cima ad una roccia, circondato dalle foreste casentinesi è uno dei santuari più belli d’Italia.

Tip: uno dei motivi della sua importanza è anche perché in questo santuario San Francesco ricevette le stigmati nel 1224.

Toscana da non perdere: come arrivare al santuario della Verna

Treno: in treno dovrai scendere alla stazione ferroviaria di Arezzo e da li proseguire con il bus fino a Chiusi della Verna. 

Autostrada: prendi l’ A1 in direzione Arezzo. Da li prosegui verso SR71 fino a Rassina e dopo segui le indicazioni verso Chitignano e Chiusi della Verna.

Bus: per raggiungere  Poppi in autobus puoi prendere le linee della Tiemme.

Alloggi Toscana: Hotel Casentino Poppi

Per dormire nel casentino mi sento di consigliarti il Borgo i Tre Baroni. Il resort è all’interno del parco nazionale delle foreste casentinesi ed è una vera e propria oasi di relax.

Dista circa 16 minuti in auto dalla città di Poppi e pochi minuti dal Santuario della Verna.

Qui potrai scegliere tra camere standard e spa suite, alcune dotate di piscina in camera!

A completare la cornice di questo luogo incantato c’è il ristorante Mater, con piatti ricercati e di squisita bontà.

Paesi da visitare in Toscana: Pracchia e la Valle dell’Orsigna

Posti da visitare in Toscana
photo by unsplash

Hai mai sentito parlare del paese di Orsigna? questa è una zona della Toscana ideale da visitare in autunno perché ricca di sentieri escursionistici.

Qui è dove lo scrittore Tiziano Terzani ha comprato la sua casa e ha trascorso diversi anni della sua vita tra la natura e la contemplazione di essa.

Famosissimo è l’albero con gli occhi, creato proprio da Terzani per insegnare al nipote che tutti gli abitanti della terra, piante comprese, sono essere viventi e meritano di essere rispettati ed amati.

La zona dell’Orsigna, e anche Pracchia, rientra tra i posti da visitare in Toscana per ammirare il foliage. 

Pracchia non è proprio una città, bensì una cittadina di appena 300 anime che viene utilizzata dagli escursionisti come base per scoprire la zona. 

Fino ai primi anni 60 la città era un piccolo centro fiorente, che però ha subito una fuga di massa dopo la chiusura della Società Metallurgica Italiana.

Qui troverai 1 solo hotel, un’emporio e una pizzeria, ma come scritto sopra Pracchia viene utilizzata come base per scoprire i sentieri dell’ appennino.

Per ammirare il foliage ti consiglio di prendere il sentiero CAI nr 5, che ti condurrà fino a Case Moretto, un piccolo villaggio di case in pietra. Proseguendo arriverai a Case Cucciani e nel sentiero per l’albero con gli occhi.

Camminando sul sentiero ti sembrerà di essere catapultato in un’altra epoca, dove l’unico elemento importante è la natura. Troverai rigogliose foreste di castagno e salendo di quota il castagno lascia spazio al faggio creando una tra le foreste più belle dell’appennino pistoiese.

Visitare la Toscana: come arrivare in orsigna

Treno: la stazione più vicina è Pracchia, sono circa 5 chilometri a piedi su strada asfaltata.

Auto: ti basterà inserire Orsigna per arrivare direttamente a destinazione.

Bus: partendo dalla più vicina Pistoia si può prendere le linee 65 e 67 che fermano in zona Orsigna.

Cosa visitare in Toscana: Isola Santa e la Garfagnana 

Isola Santa Toscana

Mi è capitato di visitare Isola Santa durante l’autunno del 2020, e se stai cercando delle cittadine toscane da visitare per ammirare il foliage questa è una zona perfetta!

Il borgo di per sé non è niente di “wow”, ma il bello della della garfagnana è la natura che la circonda.

Una vera e propria esplosione di colori, difficile da dimenticare! 

Nell’articolo trovi cosa vedere a Isola Santa, come arrivarci e i trekking più belli da percorrere per vedere il Foliage in Toscana!

Paesi da visitare in Toscana: Abbadia San Salvatore e il Monte Amiata

Scorcio di Abbadia San Salvatore foto by hotelfabbrini

Tra le cittadine da visitare in Toscana per ammirare il foliage, voglio consigliarti Abbadia San Salvatore e Santa Fiora.

Ne hai mai sentito parlare? siamo sulle pendici del monte amiata ed entrambi i borghi meritano una piccola sosta durante un weekend in Toscana.

Se vuoi scoprire ancora di più questa zona della Toscana? dai un’occhiata a questo articolo su cosa vedere in 1 giorno in Val d’Orcia.

Cittadine toscane da visitare: cosa vedere ad Abbadia San Salvatore 

Posti da visitare in Toscana

Questo piccolo borgo medioevale, circondato da rigogliose foreste alle pendici del Monte Amiata, è ricco di gioielli tutti da scoprire e uno dei posti da visitare in Toscana da non perdere!

Puoi iniziare la tua avventura da Abbadia San Salvatore immergendoti nei vicoli stretti del suo centro storico.

Qui il tempo sembra essersi fermato tanto che le case hanno ancora gli stemmi di epoca medioevale e si respira un’aria intrisa di storia.

Dedica del tempo al borgo, perdendoti tra i suoi dedali di viuzze. Stacca l’orologio e vivi il momento, è il regalo più bello che puoi farti in un’epoca dove sembra che la nostra vita sia scandita dalle lancette dell’orologio!

Dopo dirigiti verso il museo minerario (prezzo d’ingresso €12 che comprende il museo multimediale, visita alla galleria con il trenino e il museo minerario), per scoprire qual è la vita di un minatore, visto che la visita viene raccontata da un ex minatore.

Ho deciso di inserirlo come ultima attrazione, solo perché ovunque si cerchi viene messa per prima, è l’Abbazia di San Salvatore che da il nome alla città.

E’ una chiesa di origine longobarda del VIII- XII secolo. Da non perdere sono gli interni, in stile proto-romanico e la cripta del 1035!

L’ingresso alla chiesa è gratuito.

Da vedere in Toscana: Santa Fiora 

Borgo di Santa Fiora Foto by borghi italiani

Altra perla dell’amiata è il piccolo borgo di Santa Fiora. Lo chiamano anche il borgo dell’acqua grazie alla Peschiera, una vasca costruita nel medioevo per l’allevamento di trote. Con il tempo è diventato parte integrante del giardino degli Sforza e adesso si mostra come un bellissimo parco all’inglese.

Santa Fiora è una bellissima destinazione, una parte di toscana da vedere almeno una volta per portare a casa dei ricordi bellissimi. Il cuore della cittadina toscana è Piazza Garibaldi, dove troverai la torre dell’orologio e il palazzo dei Conti Sforza Cesarini (il palazzo adesso è la sede del comune e non è visitabile)

Non dimenticare anche una visita alla Chiesa della Madonna delle Nevi, con il suo pavimento in vetro dove si riesce a vedere scorrere il fiume Fiora!

Una tappa davvero unica e imperdibile prima di intraprendere delle escursioni sul monte amiata!

Foliage Toscana: paesaggi toscani autunnali

Voglio concludere l’articolo dedicato alla scoperta 5 posti da visitare in Toscana per ammirare il foliage in Toscana consigliandoti alcune, tra le più belle, escursioni da fare sul monte amiata.

Il sentiero più conosciuto è sicuramente la Strada della castagna del monte amiata. Castagni secolari fanno da cornice per una splendida passeggiata tra i colori rigogliosi della natura, e le prelibatezze della castagna!

 Ci sono 7 itinerari sul monte amiata tra cui poter scegliere per immergersi tra i colori della natura, che in autunno è di una particolare bellezza! Sicuramente i di posti da visitare in Toscana non mancano, e sono certa che qualsiasi zona sceglierai rimarrai soddisfatto!

Sei mai venuto a vedere il foliage in Toscana? se si lasciami un commento qua sotto e fammi sapere in quale zona sei stato!

Se invece stai valutando l’idea di passare un weekend tutto toscano, nella sezione Toscana trovi tanti articoli per scoprire la regione!

Alla prossima avventura, 

Arianna 

posti da visitare in Toscana

Leave a comment