Skip links

Visitare San Gimignano:

Tempo di lettura: 4 minuti

Oggi torno a parlare di Toscana dandoti delle idee su 5 per visitare San Gimignano, un mini itinerario da utilizzare per organizzare una giornata oppure da suddividere un weekend.

Ne ho sempre sentito parlare, ma personalmente non avevo ancora avuto l’occasione di visitarla. Trovo che sia un ex borgo medioevale (si perché nonostante venga ancora definito tale, si chiama città di San Gimignano) meraviglioso, perfetto per tutte quelle persone che come me amano i luoghi dove il tempo sembra essersi fermato.

Conosciuta anche come “la città delle torri” si trova in provincia di Siena precisamente in Val’Elsa ed è stata dichiarata Patrimonio Mondiale culturale e naturale dall’Unesco negli anni ‘90 grazie al suo centro storico perfettamente conservato. Tra queste righe ti darò qualche consiglio su cosa visitare a San Gimignano, e troverai qualche informazione per fare delle esperienze nei dintorni di così da poter conoscere i prodotti e le caratteristiche del territorio Toscano.

Visitare San Gimignano: dove parcheggiare

Torri Gemelle San Gimignano

Ci sono diversi parcheggi a pagamento in punti strategici della città. La tariffa varia da 1€ a 2,50€ all’ora, sono tutti adatti per raggiungere la città a piedi qualsiasi tu scelga. Puoi consultare qui la zona migliore per la tua visita. Ancora prima di iniziare a visitare San Gimignano sarà impossibile non notare la sua particolarità: LE TORRI che si ergono in tutta la loro bellezza e maestosità.

Ma quante sono adesso le torri? e per quale motivo venivano costruite?

Queste venivano costruite dalle famiglie nobili della città per dimostrare la loro “potenza”. In principio erano 72, adesso però ne sono rimaste soltanto 13 sparse in diversi punti del centro storico. Alcune sono visitabili all’interno, e salendo in cima si ha una vista a 360° della città.

Cosa vedere a San Gimignano

Di cose da vedere a San Gimignano ce ne sono davvero tante, ma entrando da Via San Matteo che è la via centrale e più caratteristica della città, arriverai direttamente in Piazza del Duomo. Il Duomo o Basilica di Santa Maria Assunta: chiesa collegiata consacrata nel 1148. Girando lo sguardo è impossibile non notare le torri gemelle dei Salvucci, acerrimi nemici della famiglia Guelfi Arderinghelli. 

Accanto al Duomo invece troverai il Palazzo Comunale e Museo Civico con visita annessa a Torre Grossa, costruita nel 1311 e alta 54 mt. Già che sei qui non dimenticare di anche la Pinacoteca. Se prima di andare vuoi scoprire qualcosa in più ti consiglio di dare uno sguardo ai miei post su Instagram, troverai tante idee e spunti per viaggi in Toscana e non solo!

Da qui la prossima tappa è la Propositura: si trova in Piazza Pecori e ci si arriva passando dalla stradina che si trova tra il Duomo e il Palazzo comunale. Sicuramente è imperdibile la Chiesa di S. Agostino in stile romano gotico, al suo interno sono presenti affreschi trecenteschi, tavole, tele di diversi autori e il chiostro del XV sec. Sempre nel centro della città scopri anche piazza della Cisterna e Torre del Diavolo, sono subito dopo piazza del Duomo.

Dopo aver dedicato la prima parte della giornata a scoprire chiese ed edifici culturali, dirigiti verso la Rocca di Montestaffoli: costruita nel 1353, dona viste incantevoli sulla città e sulle campagne circostanti. Per concludere la parte “storica” dedica del tempo per andare alle Fonti Medievali la cui origine varia: romana, longobarda e gotica.

Inoltre ti consiglio di cercare il view panoramico!

Dove mangiare

Ristoranti tipici San Gimignano

Dopo tutto questo camminare ti sarà venuta fame. Ecco delle idee su dove mangiare a San Gimignano

Vino: rimanendo in città Vernaccia di San Gimignano Experience la Rocca propone itinerari attraverso i migliori vini del territorio. Per un’esperienza a contatto con la natura andando alla scoperta di vigneti, boschi, colline e tratti della via francigena puoi acquistare la Carta Escursionistica e quella Via Francigena in Toscana, dove scoprirai sentieri di sconfinata bellezza.

Infine, ma non sicuramente per importanza, pranza al ristorante Osteria San Giovanni. Si trova in centro, piatti di ottima qualità norme covid ampiamente rispettate e tutto davvero eccellente! La città ha davvero molto da offrire, quando l’abbiamo visitata a causa delle restrizioni molte delle strutture erano chiuse, ma anche solo camminare per le viuzze aspettando che calasse la sera è stato magico ed emozionante.

Spero che questi miei consigli ti aiutino a visitare San Gimignano al meglio in una giornata. La città ha molto altro da visitare ma come dico sempre meglio poco ma bene che tanto ma male!

Tu sei già stat* a San Gimignano? Fammelo sapere nei commenti!

Come sempre per qualsiasi domanda, dubbio o consiglio non esitare a contattarmi!

Qui trovi altre idee di viaggio

Se questo articolo ti è piaciuto salvalo su Pinterest!

Visitare San Gimignano

Alla prossima, Arianna

Leave a comment